imagealt

Presentazione 14^ Borsa di Studio Intercultura - BANCO AZZOAGLIO

Marted' 23 ottobre 2018, nella Sala Conferenze "Paolo Azzoaglio" del Banco Azzoaglio di Ceva, è stata presentata la Borsa di Studio Intercultura che, per il 14° anno, viene interamente finanaziata dal Banco Azzoaglio.

Tra i molti partecipanti all'evento, anche gli studenti delle classi 3^ dell'Istituto Baruffi di Ceva che entro il 10 novembre dovranno presentare la loro candidatura.

Giulia Cilleni Nepis, vincitrice della 13^ Borsa di Studio, sta frequentando da due mesi il 4° anno nel Minnesota e collegatasi via Skype con la sala, ha esortato i compagni a candidarsi  perchè trattasi di un'esperienza molto bella da vivere, molto gratificante e, nonostante qualche piccolo ostacolo iniziale superato comunque senza difficoltà, si riesce già nel breve periodo a raccogliere frutti importanti!

Zaccaria Rahimi, invece, vincitore della Borsa di Studio 2017 e presente in Sala ha esordito dicendo: “Questa esperienza vi permette di trascorrere del tempo con voi stessi, capire ciò che davvero volete nella vita, oltre a farvi costruire rapporti importanti con persone nuove e di una cultura molta diversa dalla nostra e ad imparare bene l’inglese. È un percorso che consiglierei a tutti soprattutto ai più curiosi. Non è semplice, specie all’inizio, doversi confrontare con una lingua nuova, ma non bisogna farsi frenare perché col trascorrere dei giorni andrà sempre meglio”

Pietro Tesio, volontario di Intercultura, ha sintetizzato gli obiettivi del loro progetto: "Con questo progetto vogliamo dare il nostro contributo per costruire un villaggio globale e per ampliare gli orizzonti dei giovani del territorio. Tutti hanno capito, ormai, che andare all’estero per un periodo aggiunge un tassello importante al proprio bagaglio di esperienza: si impara non solo l’inglese, ma anche a cavarsela con le proprie forze, interagendo con gli altri per far valere le proprie posizioni nei contesti con cui si viene a contatto, mettendosi così in gioco”.

Leggi:

25-10-2018 L'Unione Monregalese